Desolazione

Vivo momenti
in balia dell’indolenza,
per cui il mio spirito
è costretto a trascorrere
attimi neghittosi;
essi gli provengono
da un inconscio abbattuto
che non vuole più essere.

Sono morti i pensieri
dentro la mia mente,
le idee hanno disertato
la mia fantasia,
è incapace il mio animo
di nutrire sentimenti,
perfino la passione
ha abbandonato il mio cuore.

Percorro aridi deserti
dardeggiati dal sole
e percossi dalle tempeste,
dove i granelli di sabbia
non sono vive parole
atte a esprimere emozioni;
ma risultano corpuscoli
di nullità senza senso.

Mi sento pencolare,
soccombere nel vortice
di un’asettica esistenza,
che in me più non riesce
a dar vita a gai rivoli
di energia intellettiva;
anzi, sa solo prosciugarli
e far germinare al loro posto
i semi della desolazione!