Vedo il mio tempo...

Vedo il mio tempo
sgorgare da me stesso
saturo di sensazioni
che hanno avuto origine
in seno alla mia psiche.

Si tratta di meri prodotti
del mio ignaro subconscio,
i quali, per vedersi esistenti,
vengono a specchiarsi
nella chiara consapevolezza.

Vedo il mio tempo
saltarmi fuori dall’intimo
carico di emozioni,
la cui nascita c'era stata
dentro il mio spirito.

Ma sono esse da ritenersi
vere gioie e sofferenze
che si sono ben temprate
nell’ardente crogiolo
della mia esistenza.

Vedo il mio tempo
guizzare dal mio essere
zeppo di passioni,
che provengono focose
dal mio cuore innamorato.

Io le considero attimi di vita
intensamente vissuti
che giammai vorranno
farsi affossare e ignorare
nell’inclemente oblio.