Chi siamo

Dal profondo del nostro animo
siamo spinti a volte a chiederci
chi noi siamo veramente,
ma anche cosa pretendiamo
da una vita come la nostra,
che in ogni sua manifestazione
si dimostra quotidianamente
tanto caotica quanto frenetica.

Non occorrono versi poetici
per portare avanti su di noi
un discorso saggio e costruttivo,
nonché per renderci conto
dei nostri desideri e aspirazioni;
ma basta solo dare credito
a quanto ci detta la coscienza,
che è la nostra amica del cuore.

Così da essa veniamo edotti
del nostro corredo cromosomico,
conosciamo di esso pregi e difetti,
debolezze e impulsi repressi,
insieme a talune inclinazioni;
insomma, noi comprendiamo
che, se non siamo dei malfattori,
neppure siamo degli stinchi di santo.

Perfino su ciò che vogliamo
veniamo da essa illuminati:
abbiamo tante assurde esigenze
che esulano a volte dalla ragione;
perciò si riscontra facilmente
che diamo la stessa importanza
a una gran quantità di valori
del tutto opposti tra di loro.

Inoltre, allo stesso livello,
vengono da noi considerati
con giudizio affatto equanime
sia il bene che il male,
tanto l'odio quanto l'amore,
come pure la guerra e la pace,
oltre che la saggezza e la stupidità,
facendolo con dissacrante cinismo!