Ansie

Ansie, che sgorgano
da esigenze inappagate,
ci avviluppano l'intimo
in una fitta rete
di tormentosi interrogativi.

Ansie, che nascono
da fobie incontrollate,
senza alcuna interruzione
ci percuotono l'animo
con martellanti timori.

Ansie, che proliferano
in seguito a circostanze
di paventato pericolo,
ci fiaccano lo spirito
con inaudito furore.

Ansie, che provengono
da un parente ammalato,
esercitano sulla nostra psiche
un influsso incontrollato
di oppressione e sgomento.

Ansie, che s'instaurano
dopo la perdita di un amore,
ci rodono interiormente
e fanno grande strage
del nostro cuore infranto.

Ansie, che conseguono
da un problema di lavoro,
ci frastornano la mente
e apportano alla nostra vita
un senso di sfiducia.