Il fuoco

C’è un fuoco dentro di me
rovente e senza fiamma,
rosseggia e scotta
come brace ardente;
la mia anima intanto
si contorce e tribola,
come se venisse sul serio
da esso incendiata.

Sento il mio corpo bruciare
in ogni singola sua parte,
ricoprirsi di ustioni
deturpanti e dolorose;
anche se si tratta
di mera sensazione,
le vado io avvertendo
come se fossero reali.

Ma è il mio cuore
quello che più soffre
perché esso versa
in uno stato pietoso;
non riesce a sopportare
di vedersi soffrire
per qualcosa che non è
il mal d’amore!