Senza scampo

L'urlo irrefrenabile
della mia tempesta psichica
esplode dentro di me
e investe le mie emozioni,
intanto che sono dedite
a rivivere i beati momenti
della mia trascorsa esistenza.

Graffiante č il suo assalto
alle derelitte che sono intente
a gustarsi beatamente
quei pochi e rari attimi
che, grazie alla provvida sorte,
conobbero il dolce sapore
di una gioia insperata.

Spaurite e senza pace,
le vedo allora sfuggire
a chi č venuto ad attentare
al loro intimo godimento,
facendole cosė disperdere
in squallide aree temporali
che vivono il loro tramonto.

Allora anch'io con esse,
preda delle stesso destino,
mi lascio abbattere impotente
da chi ha infine deliberato
di costringere la mia vita
ad asservirsi senza scampo
alle ineluttabili leggi del fato.