Pensieri ingordi

Come scintille della mente
che occhieggiano ovunque
assai avide di sapere,
trasbordano i miei pensieri
dal vorace intelletto
alla mia realtà circostante:
vogliono azzannarla,
con un crescendo di brama,
nelle varie sue parti.

Infervorato, allora mi lascio
trascinare da essi,
mentre li seguo raggiante
di curiosità per ogni cosa
che possa arricchire
la mia conoscenza
di dentro e di fuori,
facendomela gustare
fino all’ultima goccia.

Così alla fine,
con gli occhi che esprimono
la mia soddisfazione,
divoro gran parte
di quanto fa scienza
nell’ambito della natura,
avendo ora un intelletto
che non più indaga
ma è sommamente appagato.