Vivi ricordi

Tra nostalgiche reminiscenze
e dibattuti rammarichi,
trascorro la mia esistenza
all’ombra dei ricordi del passato;
essi vengono a ripresentarmi,
nella loro forma più nitida,
come episodi sia graditi che ingrati.

Così mi ritrovo a riviverli,
dopo essere balzati dal passato,
fino a incastonarsi nel presente
con la stessa freschezza di allora:
direi quasi che l’usura del tempo
non abbia prodotto su di loro
alcuna patina di fatiscenza!

Non sempre essi mi risultano
situazioni beate della mia vita,
avendo dovuto affrontare
amari frangenti di ogni sorta,
che fecero della mia esistenza
il sistematico bersaglio esclusivo
dei loro assalti rudi e sinistri.

Ma quando mi vengono incontro
con il loro aspetto rigoglioso,
per niente riesco a resistere
alla fragranza delle circostanze
che vollero renderli i depositari
dei momenti più significativi
del mio esistere trascorso.

Per questo in me si riaccendono
candide emozioni di ogni tipo
che diventano dei fari luminosi;
anzi, mi tracciano un percorso
avente come meta un futuro
che non teme la concorrenza
nel darmi le migliori garanzie.