Declino

Alla fine avvertirò
la mia vita in avanzato declino,
la vedrò perdere la baldanza
che ancora mi sostiene;
sarà il crepuscolo di un’esistenza
che agonizza e si spegne
nel suo processo regressivo.

Mi si annebbierà la vista,
mentre lievi tremori diffusi
s’impadroniranno del mio corpo,
costringendolo a un ciclo biologico
divenuto rallentato e malfermo;
invece la stanchezza
mi dominerà per l’intero giorno.

Così le mie facoltà mentali
smetteranno di essere lucide,
perderanno quell’acutezza
che fu dei tempi andati;
quanto ai sogni e alle speranze,
gli uni e le altre faranno parte
di un passato tramontato.

Prenderò allora coscienza
che non è più tempo di operare
e vivere unicamente di ricordi;
ma cercherò di rivangare
quelli che, di fronte alla società,
mi videro ricoprirmi di gloria
per i successi ottenuti.