Lettera n. 39

Amica mia del cuore,
eccomi di nuovo a te, siccome vi vengo spinto anche quest'oggi da una furia passionale, che non riesco più a placare e ad arginare dentro di me. Via via che vedo i miei giorni dileguarsi nel passato, io la vado vivendo nella mia intimità sempre più incisiva, più ribelle e preponderante. Invano m'industrio con vari espedienti per domarla, poiché nel mondo non c'è nessuna forza che possa frenarla in qualche modo. Perciò fare da parte mia dei tentativi in tal senso di sicuro serve a ben poco, dato che finiscono tutti quanti per risultare vani.

Solo tu puoi chetarla e rabbonirla senza sforzo alcuno, dal momento che per opera tua essa nasce ogni volta molto prorompente e furiosa, come pure si va accendendo in modo alquanto inusitato. Ormai hai preso coscienza che non potrà mai esserci posto nel mio cuore per nessun'altra donna, siccome esso intende appagarsi solo di te e del tuo amore. Grazie a quella passione che in te coltivi e alimenti, il mio spirito riesce benissimo a infiammarsi e a esplodere in un intenso e vivo amore, il quale lo inebria e lo innalza alle vette dell'esaltazione. Dai tuoi palpiti amorosi, invece, gli proviene quell'ardore intraprendente che lo fa reagire e scatenare senza freno, attraverso i caldi sentieri della tua anima passionale.

Ecco perché sono sicuro che per me sarebbe terribile, se mi ritrovassi a vivere a molta distanza da te oppure dovessi accorgermi di essere stato defraudato inaspettatamente del tuo insostituibile amore. Se per mia somma sventura un fatto del genere dovesse accadere per qualche motivo, mi sentirei completamente distrutto e senza speranze; inoltre, mi vedrei annientato nel fisico e nello spirito!

Perciò, amore mio, fino a quando ti sarà possibile, resta sempre con me e permetti ai miei desideri di concretizzarsi pienamente sia con te che dentro di te. Sì, consenti ai miei pensieri di rispecchiarsi nella luce della tua nobilissima anima, quando vengono conquistati dalla malinconia; così essi vi disperderanno lo sconforto, quando si presenta in loro intollerante. Ma soprattutto concedi agli stessi di farvi una scorta di gioia e di serenità superlativamente soddisfacente.

Infine cerca di stare attenta, affinché il mio amore sincero trovi in te il massimo appagamento, prestandoti assai generosamente a fargli da tutela e guida in quella sua vorticosa ricerca. La quale si è proposta come obiettivo il proprio completo soddisfacimento tanto fisico quanto spirituale.

Ti ringrazio per tutto quello che fai per me, adorabile amore mio, considerato che mi riempi l’animo di favolosi tesori!

Il tuo amore