Lettera n. 38

Tenero amore mio,
per me sei identica alla primavera: com’essa mette in festa l'intera campagna, così tu vieni a rallegrare l'intera persona e doni al mio cuore un piacevole sapore d'intima giocondità.

I tuoi caldi baci rappresentano per me ciò che per la campagna sono i gorgheggi degli uccelli; i tuoi abbracci calorosi rappresentano per me ciò che per la campagna risultano i solenni svolazzi delle maestose farfalle; i tuoi sospiri d'amore rappresentano per me ciò che per la campagna si dimostrano gli olezzanti fiori variopinti.

Insomma, rappresenti la primavera del mio spirito, visto che riesci a infondergli continuamente le più sublimi sensazioni e in pari tempo gli procuri le più ineffabili tenerezze, facendolo ritrovare in ogni momento al settimo cielo della felicità!

Te ne sono grato, amore mio, e sii sempre felice, poiché la tua felicità rallegra pure me!

Il tuo amore