Lettera n. 135

Mio fiore profumato,
anche oggi avverto dentro di me, naturalmente velata di malinconia, una pazza voglia di te. Essa, mentre m’invita al sorriso, apre le porte del mio animo all’abbandono totale e a un amaro rammarico. Anche oggi sento che il mio cuore si dispera, che è terribilmente straziato dall’impossibilità di averti vicina per ricevere da te quell’amore che mi è indispensabile.

Anche oggi mi assale, come i giorni scorsi, il grigiore di una esistenza che ha cominciato da poco a dibattersi nello squallore, a causa della mancanza delle tue dolci carezze. Anche oggi m’incendio di desideri incontrollati, i quali invano vanno disperatamente cercando il tuo profumo per spingermi a sognare beato tra le tue avvolgenti braccia.

Anche oggi impotente devo rinunciare al tuo amore, devo tenere spenta quella mia focosa passione, che tante volte abbiamo vista sfrenarsi ed esplodere come un vulcano in eruzione. Per il nostro bene, spero proprio che non ce ne siano più di giorni come questo, amore mio!

Il tuo amore