Lettera n. 122

Celestiale amore mio,
vorrei essere nel tuo corpo, nel tuo spirito, nella tua anima, nella tua mente, in tutto ciò che ti appartiene e ti fa esistere. Vorrei volare insieme con te in una dimensione che si colloca tra l'esistente e l’inesistente, tra il reale e l'irreale, tra il finito e l'infinito. Sì, lì vorrei lasciarmi travolgere dalla tua passione; vorrei perire tra le tue braccia, mentre mi tengono in una effusione amorosa sia sensibile che soprasensibile; vorrei bearmi dei tuoi baci, di quelli che mi esaltano lo spirito e m'inebriano il corpo. Vorrei essere posseduto da te per lasciarmi condurre dalla tua passione genuina nell'oasi della serenità e della beatitudine, dove i miei sensi potrebbero fruire delle tue carezze. A loro volta, essi ti trasfonderebbero quanto in me si agita e ribolle di mille sensazioni sublimi.

In questo modo, ti sentiresti appagata in ogni senso, non desidereresti altro che me, fonderti con me, vivere con me l'idillio più meraviglioso e più gratificante. Non vorresti più respirare l'ossigeno che ti circonda, ma solo lasciarti annegare dolcemente nel mare del mio amore. Non vorresti più gustare le bellezze naturali, ma solo lasciarti guidare dalla mia ciclonica furia passionale e venirne intimamente travolta per sentirti parte di essa e trasformarla nel tuo massimo appagamento.

Nei tuoi occhi splendidi brilla la mia gioia, esulta il mio spirito, palpita il mio cuore, si rasserena la mia anima, canta la mia poesia. Sulle tue labbra carnose si sfoga la mia frenesia, si accende il mio ardore, esplode la mia passione. Sul tuo corpo caldo e vibrante si scatenano i miei sensi in preda alla lussuria, s'immedesimano con i tuoi altrettanto lascivi, turbina il mio estro dedito alla carnalità più appagante, il mio essere diventa il tuo schiavo delirante che si lascia padroneggiare dalla tua turbolenta sensualità.

Ora che sono lontano da te, non sai come desidero svegliarmi accanto a te, sentire il profumo della tua pelle, avvolgerti in una spirale di sensualità, farti avvertire i moti vorticosi della passione, trasfonderti un godimento senza fine. Ritorna presto, amore mio!

Il tuo amore