Lettera n. 104

Mio impassibile amore,
la mia mente è sempre rivolta a te, per cui in ogni istante della vita tutti i miei pensieri restano sintonizzati con il tuo essere meraviglioso. Esso riesce a strabiliarmi e a sedurmi, come non saprebbe fare nessun’altra donna.

Quando penso a te, il mio cuore smette subito di pompare sangue nelle arterie e comincia a pulsare forte sotto l’empito delle emozioni, facendo sprizzare intorno a sé unicamente effusioni d’amore. Perciò vorrei tanto averti tra le mie braccia, tempestarti le labbra di baci e ricoprirti il corpo di carezze. Ma soprattutto vorrei gettarti in pasto alla mia insaziabile passione, che vorrebbe fare di te la fortunata destinataria di ogni sua esplosione amorosa.

A quanto vedo, però, invano vado dimostrando nei tuoi riguardi ogni mio ardore passionale, anche se non demordo e centuplico i miei sforzi. Tutto ciò, pur di averti mia e fare di te in questo modo l’appagata vittima sacrificale dei lussuriosi arrembaggi della mia focosa passionalità.

Anche se il mio amore non viene da te corrisposto, lo stesso ti faccio pervenire i miei infiniti baci.

Chi non smette mai di amarti