di Luigi Orabona

 

 

I bombardamenti

Nessuno può essere all'oscuro
che alcune parti del mondo
vengono ancora sottoposte
ad incivili bombardamenti,
i quali non possono che rivelarsi
causa di stragi disumane.

Essi vengono eseguiti a tappeto
su zone a volte anche abitate,
trasformandole in veri inferni,
dove la terribile distruzione
è incalcolabile e lascia strascichi
d'inaudita e crudele sofferenza.

Le rabbiose fiamme divoratrici
raggiungono così ogni loro angolo,
seminandovi morte e sfacelo;
mentre dilagano grida e lamenti
di quelle persone che bruciano,
come se fossero torce umane.

Non si può restare insensibili
di fronte a fatti così drammatici
e non adoperarsi con decisione
perché essi smettano di arrecare
a tanta povera gente innocente
inutili stragi e dolori senza fine.

Sarebbe bello, se i bombardamenti
venissero banditi per sempre
dalla totalità di quei provvedimenti
che l'uomo è chiamato a prendere
per regolare la propria condotta
e per essere arbitro del proprio destino!