di Luigi Orabona

 

 

I miscredenti

Nel mondo ci sono delle persone,
che preferiscono non credere
che esista un universo metafisico,
nel quale domina incontrastato
quell'Essere Superiore
che è stato anche l'artefice
del nostro cosmo materiale.

Sono i cosiddetti miscredenti,
che tenacemente si oppongono
ad ogni filosofica teoria
la quale tende a dimostrare,
con sofistiche argomentazioni,
l'esistenza dell'Ente Supremo,
colui che stato il nostro creatore.

Ma essi non si rendono conto
che la loro atea concezione
non può stare in piedi per niente,
poiché il nostro universo fisico,
così sbalorditivo come risulta,
non pu essere ritenuto un'opera
che un tempo si creata da s.

Altrettanto non possono costoro
pensare neanche lontanamente
che si siano pure autocreati
i superbi astri che si muovono
nell'infinito spazio cosmico
e le splendide bellezze naturali
che spiccano sul nostro pianeta.

Perciò occorre che gli atei
si arrendano alla logica dei fatti
e comincino anche a ragionare
con un cervello meno zeppo
di assurde teorie senza fondamento,
se vogliono ritrovare la giusta via
che condivisa dalla maggioranza.