di Luigi Orabona

 

 

Forse lassù...

Forse lassù ci attende
una vita migliore che ci farà
smetteremo di stare dietro
alle pompe di questa terra,
privandole di quell’importanza
che siamo abituati a dare ad esse
in modo davvero esagerato.

Forse lassù riusciremo a trovare
la felicità che non smettiamo
di cercare in questa vita,
volendo ottenerla a tutti i costi
fuori e dentro di noi;
ma mai siamo riusciti nell'intento,
qualunque sia stato il nostro sforzo.

Forse lassù finirà la sofferenza
che tante persone ogni giorno
affligge, esaspera ed avvilisce;
nonché tramuta la loro esistenza
in un inferno senza fine,
poiché interviene a infliggere loro
un immeritato castigo.

Forse lassù nessuno morirà di fame,
ma avranno tutti indistintamente
da mangiare a sazietà;
così ci verranno risparmiati
certi spettacoli raccapriccianti
che tuttora ci vengono offerti
dai corpi scheletrici di larve umane.

Forse lassù recupereremo l'amore
che ci spingerà di nuovo
ad amare il nostro prossimo,
tessendo fra gli uomini di ogni razza
solidi vincoli di fratellanza
e creando tra i medesimi
rapporti di rispetto e di amicizia.

Forse lassù tra i diversi popoli
non ci sarà più alcuna guerra,
che senza dubbio è da reputarsi
una piaga del nostro mondo;
per cui cesserà d'imbrattarlo
col sangue di gente innocente
che viene accoppata senza pietà.