di Luigi Orabona

 

 

Beati voi!

Beati voi,
che siete soltanto abituati
a dire, a pensare e a fare
all'insegna del menefreghismo,
senza mai interessarvi
ad alcun problema importante
e senza scomodarvi
per niente e per nessuno;
ma conducete un'esistenza,
che è del tutto scevra
di molestie e scocciature!

Sono le persone come voi
che possono dormire
serenamente tra due guanciali,
disimpegnate per vocazione
da ogni zelante opera
di caritatevole altruismo;
perciņ potete stare tranquilli
che giammai dalla vita
vi capiterà di subire
né qualche rincrescimento
né tantomeno guai seri.

Ma non possiamo ritenere
che la dolce libertà in noi
si ha esclusivamente
quando eludiamo quelle azioni
stimate nobili e generose
e anche ci dispensiamo
da quelle delicate mansioni
di carattere etico-sociale,
le quali possono investirci
di meriti e di pregi
di fronte all'intera umanità.