di Luigi Orabona

 

 

Vivere in pace

È molto strano, o uomo,
che tu non abbia ancora capito
che il darti alla guerra
di certo non ti fa onore,
ma ti fa somigliare soltanto
alla peggiore specie di bestie.

È molto strano, o uomo,
che il ricordo ancora non ti basti
di tante tristi pagine di storia,
a lungo rimaste insanguinate
dai continui inutili conflitti
voluti dalla tua follia,
se tuttora sèguiti a prepararti
caparbiamente alla guerra.

È molto strano, o uomo,
che tu continui a non lasciarti
impressionare e commuovere
dai molti milioni di morti
e da tanta agonia di popoli,
per cui continui imperterrito
ad affidarti alle armi
e ad ignorare il buonsenso.

Allora sappi, o uomo,
che, se vuoi seriamente
investire il tuo progresso
di un valore nobile e sacro,
altro non devi fare
che bandire da te la guerra,
visto che le uniche cose giuste
che ti possono onorare,
perché degne della tua specie,
sono l'amore e la fratellanza,
nonché il cercare di vivere in pace!